Animals

Ho sempre amato gli animali e proprio nelle zone dove ho ambientato questo racconto, quelle duramente colpite dal terremoto del 2016, ho imparato ad osservarli, conoscerli e quando possibile prendermene cura.

‘Animals’ vuole essere un racconto sulla terra e sui suoi diversi significati: appartenenza, sostentamento, casa e quindi abitanti.

I protagonisti sono gli animali che questa terra martoriata la vivono e la sostengono, essendo una risorsa primaria.

Li ho scelti perchè mi rimandano ad una dimensione preziosa di infanzia; non solo protagonisti di questo progetto, gli animali ritratti popolano spesso le fiabe dedicate ai bambini, sono gli attori dei cartoni animati a cui rimandiamo l’età più bella, anche nella letteratura occupano uno spazio importante, Orwell li rende figure allegoriche che ben rappresentano l’aspetto più cinico della società umana.

I miei animali sono quelli sopravvissuti o venuti dopo il sisma, compagni preziosi di una favola chiamata realtà; ed allora eccovi Caramella, la pecora il cui nome dice tutto, Bravo, l’intrepido pastore maremmano, Tigre il gattino ruggente.

E ancora Attilio, il cavallo Active dal nome storpiato, Rambo il gallo e gli immancabili tre porcellini.

Sono tornato bambino realizzando questo progetto, sentivo la voce di mia nonna intonare le note de ‘La Vecchia Fattoria’ ed una sensazione di benessere mi ha pervaso, io eterno bambino senza alcuna voglia di diventare grande.

‘Animals’ è dedicato al piccolo Giovanni e a tutti i bambini che non sono mai cresciuti.

I have always loved animals. I set this story in the areas hard hit by the 2016 earthquake. There, I learned to observe animals, to understand them and to take care of them if possible.

‘Animals’ wants to be a story about the earth and its different meanings: belonging, sustenance, home and therefore inhabitants.

The protagonists are the animals that live and support this tormented land, being a primary resource.

I chose them because they refer me to a precious dimension of childhood.
The animals photographed, besides being protagonists of this project, often populate fairy tales dedicated to children and they are the cartoon actors to whom we refer the most beautiful age.
Also in literature they occupy an important place. Orwell makes them allegorical figures that well represent the most cynical aspect of human society.

My animals are those that survived or arrived after the earthquake, precious companions of a fairy tale called reality.
And so, here they are: Caramella, the sheep whose name says it all; Bravo, the fearless Maremma shepherd; Tigre, the roaring kitten; Attilio, the horse Active with the mangled name; Rambo the rooster and the inevitable three little pigs.

I went back to being a child carrying out this project. I could hear my grandmother’s voice intoning the notes of ‘La Vecchia Fattoria’ and a feeling of well-being pervaded me, an eternal child with no desire to grow up.

‘Animals’ is dedicated to little Giovanni and to all the children who have never grown up.